By: admin On: aprile 12, 2018 In: In evidenza, News, Opportunità di mobilità, Sportelli mobili Comments: 0

Stiamo cercando gli ultimi 2 partecipanti dall’Italia per uno scambio culturale che si svolgerà a Malta dal 20 al 29 Aprile con giovani provenienti da Francia, Ungheria, Svezia, Polonia, Romania, Turchia, Malta e Italia. Vitto, alloggio e spese di viaggio coperte.

Descrizione del progetto

In alcuni casi, i Migranti fuggono dalle persecuzioni, dalle violazioni dei diritti umani e da conflitti armati e possono, quindi, essere considerati come rifugiati che hanno bisogno di speciale protezione. Più spesso, cercano di scappare dalla condizione di povertà e disoccupazione. Questa travolgente crisi migratoria pone molte sfide che dovrebbero essere affrontate a diversi livelli all’interno dell’UE e una delle sfide più grandi negli anni a venire è capire in che modo l’UE riuscirà a integrare queste persone che rimangono in Europa. Il titolo del progetto ‘MERHBA’, acronimo di ‘Migrant Exclusion Resulting from Hatespeech, Brainwashing and Apathy’, è un’indicazione di ciò che affronteremo durante lo scambio giovanile proposto. Questa è la parola maltese per “benvenuto” che da un lato crea un contrasto con il modo in cui i migranti vengono realmente trattati nelle nostre società, mentre dall’altro lato serve anche come acronimo per indicare gli ostacoli che limitano l’inclusione dei migranti. 

Obiettivi principali
• aumentare la conoscenza e la consapevolezza dei partecipanti sui problemi contemporanei e le sfide legate alla migrazione e ai migranti (in particolare nei paesi partner del progetto) e discutere come integrare i migranti nelle società europee
• comprendere il concetto di consapevolezza culturale e come affrontare il problema delle differenze culturali
• discutere i diversi metodi di lotta contro l’esclusione dei migranti e lo scambio di esperienze e buone pratiche nel campo dei migranti e dell’inclusione sociale
• migliorare la capacità delle organizzazioni giovanili di lavorare per / con i migranti

• incoraggiare le organizzazioni giovanili, gli animatori giovanili e i giovani in generale a sostenere attività per l’integrazione dei migranti nelle nostre società
• Facilitare lo scambio e la cooperazione interculturale tra i giovani al fine di promuovere i valori europei di solidarietà, tolleranza, uguaglianza e non discriminazione
• sviluppare una dimensione interculturale ed europea dei partecipanti
 
Periodo: 20-29 aprile
Si cercano gli ultimi 2 partecipanti dall’Italia. 
Per tutte le info su luogo, calendario attività e trasporti clicca qui
Giosef UNITO (sede di Torino) può anticipare le spese di viaggio.